Dimagrire: meglio allenamento cardiovascolare o pesi?

Dimagrire: meglio allenamento cardiovascolare o pesi?

Sfatiamo alcuni falsi miti

 

Lo sport è da molte persone visto come il trampolino di lancio per la perdita di peso, desiderio che vorrebbero si realizzasse in maniera rapida e col minimo sforzo. Va detto che la maggior parte del lavoro viene svolto dallo seguire un regime alimentare sano, che incide sulla perdita di peso circa per il 70%. Lo sport aiuta il processo di dimagrimento e la contemporanea definizione, ma qual è l’allenamento migliore? Difficile a dirsi. La risposta migliore è combinare una routine di allenamento settimanale che preveda sia l’allenamento cardiovascolare che quello con i pesi, perché entrambi aiutano a migliorare il metabolismo e perdere peso in modo sano ed equilibrato, mantenendo tonicità.

 

Allenamento Cardiovascolare

Per allenamento cardio si intende quel tipo di allenamento aerobico che sfrutta l’energia derivante dalla respirazione per bruciare calorie. Per perdere peso, abbiamo bisogno di consumare più calorie di quante ne assumiamo mangiando, ad esempio, con una sessione di un’ora di allenamento cardio si possono arrivare a consumare più di 600 calorie, motivo per cui viene scelto come primo alleato nella perdita di massa grassa. Allenamenti cardiovascolari sono la corsa, la camminata, il ciclismo e il nuoto. In palestra esistono molti corsi aerobici quali zumba o spinning; il tapis roulant, la cyclette e l’ellittica sono invece gli attrezzi usati per il cardio o il riscaldamento pre allenamento preferiti.

 

Questi allenamenti sono caratterizzati dal mantenimento di un’intensità costante tale da poter protrarre lo sforzo per parecchio tempo; solitamente con le attività aerobiche si inizia a bruciare dopo uno sforzo di 20 minuti. Oltre ad aiutare l’eliminazione di massa grassa, l’allenamento cardio è utile per il sistema cardiocircolatorio e vascolare, incrementando l’afflusso di sangue alle cellule e riducendo la pressione sanguigna; aumenta la capacità respiratoria e abbassa i livelli di colesterolo e trigliceridi.

 

 

Allenamenti LISS e HIIT

Per allenamento di tipo LISS (Low-Intensity Steady State) si intende un allenamento a bassa intensità e di medio-lunga durata che aiuta a dimagrire, ma a lungo termine può essere controproducente per i propri obiettivi in quanto, con il passare del tempo, il nostro corpo tende ad adattarsi al tipo di allenamento. L’allenamento HIIT (High Intensity Interval Training) è invece un tipo di allenamento ad alta intensità che intervalla periodi di 10-60 secondi di massimo sforzo a periodi di 30-60 secondi di recupero.

 

Per via della sua intensità l’allenamento HIIT ha di solito durata massima di 30 minuti, ma, anche dopo l’allenamento, si continuerà a bruciare calorie. Durante una sessione di cardio o LISS si consumano molte calorie ottenute dai grassi ed il corpo risponde creando una temporanea insulino resistenza per non consumare glucosio; questo perché durante questi allenamenti il battito cardiaco sale fino a un certo punto per poi stabilizzarsi. Durante un allenamento HIIT, invece, il battito cardiaco è sottoposto a continui sbalzi di intensità, portando al consumo prevalentemente di zuccheri rispetto ai grassi.

 

Allenamento con i pesi

L’allenamento con i pesi viene spesso evitato dalle donne, che hanno erratamente paura di diventare “come un uomo” perdendo la silhouette femminile. La sostanziale differenza tra cardio e pesi è che, se col primo tipo di allenamento si consumano molte calorie al momento, con i pesi si continua a consumare calorie anche ad allenamento terminato. Inoltre, con i pesi si perde maggiormente massa grassa rispetto che con l’allenamento cardio, che, se svolto esclusivamente questo, rischia di far perdere tonicità alle nostre forme.

 

I pesi aiutano a creare e mantenere questa tonicità e mantenere più attivo il metabolismo. I muscoli necessitano di riposo e è opportuno allenarli con i pesi a rotazione, ed esempio un giorno braccia e addome e uno gambe e glutei.

 

 

 

Conclusioni

L’idea che il cardio serva per dimagrire mentre i pesi per aumentare di massa è ormai obsoleta. Una giusta distribuzione di entrambi i tipi di allenamento nella propria scheda fitness è l’opzione migliore. Se la paura è quella di non perdere peso, bisogna ricordare che la massa magra pesa di più rispetto a quella grassa e non bisogna solo guardare il peso scritto sulla bilancia: snello e magro non sono la stessa cosa: a parità di peso il fisico può essere molto differente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *