Corpore sano in mens sana: l’importanza di bere acqua e mantenersi idratati

Il nostro corpo è composto per circa il 65-70% di acqua, che funge da nutrimento per il nostro cervello, i nostri muscoli e la nostra pelle; favorisce l’eliminazione delle tossine e il buon funzionamento degli organi interni, della circolazione e delle articolazioni. Ciò che ingeriamo ha un’alta percentuale di acqua che ci aiuta a mantenerci sani e idratati. È risaputo che una persona adulta ha un fabbisogno di circa 2.5 litri di acqua al giorno, di questi, 1 litro e mezzo dovrebbe essere assunto direttamente dall’acqua.

 

Queste quantità, però, variano a seconda della stagione, della propria costituzione e del livello di attività fisica praticato: in estate o quando si pratica molto sport è bene aumentare le quantità di acqua ingerita perché col sudore e il caldo si tende a perdere liquidi più velocemente.

 

 

 

Perchè è importante mantenersi idratati

Molte persone tendono a bere pochissima acqua, prediligendo bevande gassate o succhi, o si dimenticano di bere, ricordandosene solamente quando sentono la bocca secca. Questo è già un sintomo di disidratazione, a cui si aggiungono il senso di stanchezza e spossatezza, mal di testa e possibili perdite di conoscenza

 

 

 

 

 

In Estate

Durante la stagione estiva caldo e afa mettono a dura prova il nostro corpo. Chi più chi meno, tutti sudiamo e perdiamo liquidi corporei più velocemente. È bene idratarsi a sufficienza, non solo bevendo più acqua del solito, ma anche ingerendo molta frutta e verdura ricche di nutrienti e sali minerali utili al nostro corpo, come fragole, ciliegie o pomodori, ricchi di vitamine A e C oltre che di Potassio e Magnesio; carote, pesche o albicocche contengono invece vitamina C, B1 e B6. Addormentarsi sotto il sole può essere pericoloso sia per il rischio colpo di calore, che per il rischio disidratazione e da ultimo (ma non meno importante) per il rischio scottature. La disidratazione causa crampi e perdite di conoscenza, ricordiamoci di portare sempre con noi una bottiglietta di acqua a temperatura ambiente!

Per la pelle

Una buona idratazione ha inoltre un’azione detossinante: elimina le tossine e rende la pelle più luminosa e giovane, ritardando le rughe e l’invecchiamento.

Ritenzione idrica e dieta

La ritenzione idrica è l’accumulo di liquidi negli spazi intracellulari che causa un gonfiore anomalo nelle zone del corpo in cui si manifesta, generalmente gambe e addome. È un disturbo che colpisce soprattutto le donne ma anche gli uomini possono soffrirne. Un aiuto per combattere la ritenzione idrica è bere tanta acqua anche sotto forma di tisane e infusi non zuccherati. Inoltre un bicchiere d’acqua prima dei pasti aiuta a sentirsi più sazi e quindi mangiare meno; combinata con dieta e attività fisica, il consumo della giusta quantità di acqua aiuta a combattere la ritenzione idrica ed è un buon alleato per la perdita di peso.

Sport e corretta idratazione

Prima dell’attività fisica è consigliato bere un bicchiere d’acqua. Una giusta idratazione ci farà rendere al massimo e sentire meno la fatica. Durante l’attività fisica la temperatura corporea aumenta e il nostro organismo, per raffreddarsi, espelle liquidi attraverso la sudorazione. Il processo di sudorazione è soggettivo, c’è chi suda poco anche durante una corsa a mezzogiorno e chi, invece, suda stando fermo; per evitare di disidratarsi è opportuno bere durante l’attività fisica, non soltanto quando se ne avverte la necessità , ma qualche sorso spesso. È possibile diluire integratori di sali minerali e vitamine nell’acqua così da integrare anche questi ed essere più attivi nell’allenamento.

Iper idratazione

Attenzione a non bere troppo ed eccedere! È giusto bere molta acqua e mantenersi idratati per mantenere sano il nostro organismo, è altresì vero che una iper idratazione può avere effetti negativi; essa si manifesta quando si ingerisce più acqua di quanta se ne riesca ad espellere. Spesso è associata ad altre patologie e i suoi sintomi vanno dalla distrazione e la stanchezza per arrivare anche alle convulsioni. In soggetti con un buon funzionamento dei reni, la quantità di acqua giornaliera da assumere regolarmente per andare in iper idratazione è di 23 litri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *